Installazione permanente

Teatro Concordia

Torino

17/10/2019

Artista: Vari

Venue: Indoor

"VIO L212 offre prestazioni assolutamente competitive con un PA di altissimo livello, soprattutto per ciò che riguarda il dettaglio delle frequenze medio-alte; sono felice di sapere che i costruttori italiani possono realizzare sistemi in grado di competere con i più famosi presenti sul mercato internazionale"
Massimiliano Salin [FOH engineer per Luca Carboni]

Descrizione

Le esibizioni di Luca Carboni, Gemitaiz, Emis Killa, Nick Murphy, Måneskin, Alborosie sono solo alcuni dei primi concerti realizzati con VIO L212 al Teatro Concordia di Torino.
L'installazione permanente dei sistemi VIO al Teatro Concordia garantirà sempre più eventi a venire.

LA VENUTA:
Il Teatro Concordia è una location molto apprezzata e unica in Italia, da sempre un eccellente punto di riferimento per le più famose performance musicali e live show del panorama nazionale e internazionale.

IL PROGETTO ACUSTICO:
Il progetto acustico è stato progettato e fornito per sfruttare le potenzialità e le caratteristiche di VIO L212, appositamente progettato per garantire un'elevata intelligibilità sonora e totale compatibilità acustica con gli altri sistemi VIO. Microfase Service ha scelto il grande sistema line array dBTechnologies e ha curato questo PA per consentire a questo famoso punto di riferimento musicale torinese di esprimersi con un suono potente e di qualità, con tutta l'energia necessaria per continuare a sonorizzare alcune delle serate più affollate delle città italiane note per il circuito della musica live.
La configurazione prevede: 16 VIO L212+16 VIO S218
Il sistema viene controllato e gestito in tempo reale tramite il software Aurora Net.

COMMENTI:
Massimiliano Salin - FOH engineer per Luca Carboni ha dichiarato: "Pur essendo un sistema nuovo con un potenziale ancora da sfruttare appieno, offre già una performance assolutamente competitiva con un PA di altissimo livello, soprattutto per quanto riguarda il dettaglio delle frequenze medio-alte" e ha aggiunto una preziosa e incoraggiante conferma per il sistema VIO L212 e per l'intera serie VIO, che si propongono al mercato più esigente con riconosciuti ottimi risultati: "Sono felice di sapere che i costruttori italiani possono realizzare sistemi in grado di competere con quelli più famosi sul mercato internazionale", conclude Massimiliano Salin.